Protezione antischeggia.

La sicurezza di non farsi male.
infortuni con il vetro, sicurezza a casa, nei condomini, negli uffici, attività commerciali, negozi
La necessità di trasformare le proprietà del vetro in termini di resistenza alla rottura hanno portato i laboratori 3M alla concezione di un prodotto rivoluzionario: la pellicola microlaminata.
Il principio base di tale tecncologia consiste nella realizzazione di pellicole estremamente sottili e composte da un numero di strati di poliestere sovrapposti in un numero variabile da 13 a 39. Il processo di fabbricazione, esclusivo e brevettato in tutto il mondo, offre caratteristiche di resistenza alla lacerazione nettamente superiore ad una analoga pellicola monolaminata, richiedendo una maggiore energia ed anche un maggior tempo totale per innescarne la rottura. Le pellicole 3M Scotchshield sono testate secondo la normativa europea EN 12543 ed EN12600.
Il personale tecnico di Trainform è in grado di eseguire, in fase di sopralluogo, una valutazione appropriata del rischio delle vetrazioni esistenti (in materia di sicurezza e protezione) nel rispetto delle più recenti normative vigenti nazionali ed europee e di stendere successivamente il piano d’intervento per il ripristino delle funzionalità dei vetri a tutti i livelli (antischeggia, antisfondamento, anticrimine, antiesplosione) secondo quanto rilevato.
NORMATIVA

Quale superficie vetrata presente negli edifici pubblici e privati garantisce sicurezza alle persone che vi lavorano?
È importante individuare la destinazione d’uso e il potenziale pericolo che ne consegue prima di intraprendere eventuali provvedimenti.
Nel 2008 è stato emanato il D.Lgs. 81/08, che contempla una serie di direttive in materia di sicurezza fissandone i limiti e dettando regole restrittive per una seria organizzazione della sicurezza negli ambienti di lavoro pubblici e privati.
Le vetrazioni presenti negli edifici (finestre, porte, portoni, pareti vetrate, lucernari) possono essere a norma oppure no, ma se, per la loro vulnerabilità, recano pregiudizio all’incolumità delle persone, si dovrà procedere, come consigliato dall’ISPEL, “alla sostituzione delle lastre di vetro o all’applicazione di una pellicola di sicurezza”
Adeguamento dei vetri o loro sostituzione?
La sostituzione di un vetro semplice (un classico 3/4mm) con uno stratificato (e quindi di sicurezza) comporta alcune problematiche da non sottovalutare:
- la norma UNI 7697 è molto chiara quando si riferisce “alla robustezza dei telai e delle loro scanalature che devono ospitare la nuova lastra di vetro”;
- la norma UNI 6534 detta regole ben precise “sulla solidità dei serramenti in rapporto alla massa, peso e dimensione della lastra di vetro”:
L’applicazione di una pellicola di sicurezza consente di adeguare le superfici vetrate alle normative europee vigenti senza l’onere della sostituzione del serramento.

MIGLIORIAMO IL BENESSERE
E LA SICUREZZA NEI TUOI AMBIENTI

CHIAMA 06 5759482

Richiedi ulteriori informazioni sulla efficacia e funzionalità delle pellicole per vetri per le tue esigenze.

*campi obbligatori

Auto Reply
Il messaggio è stato inviato, riceverai una risposta appena possibile.
Cordiali saluti

Signature (Supports HTML)
Assistenza Clienti
Trainform